Carte base stampa

Carte lisciate ad elevata risoluzione di stampa.
leggi tutto

Carte unicolori

Carte a bassa porosità ed elevata opacità.
leggi tutto

Carte underlay

Carte nate come supporto sul pannello truciolare.
leggi tutto

Carte bilancianti

Nate per soddisfare il mercato del flooring.
leggi tutto

Azienda


Cartiere di Guarcino S.p.A. sorge in una posizione geografica resa ideale dalla ricca presenza di acqua nel territorio , quest’ ultima riveste un ruolo fondamentale nella produzione di carte decorative. Già nei tempi passati infatti la cittadina di Guarcino ospitava delle strutture adibite a cartiere, ma che naturalmente producevano delle carte molto diverse da quelle fabbricate oggi.

In seguito ad una serie di trasformazioni, innovazioni e riorganizzazioni interne avvenute nel corso degli anni, Cartiere di Guarcino S.p.A. giunge ad essere l’attuale realtà aziendale. Citiamo di seguito gli avvenimenti più recenti:

2003: Acquisizione dello stabilimento di Cartiere di Guarcino S.p.A. da parte del Gruppo Valentini, produttore di mobili in Kit e per arredo con la Industrie Valentini S.p.A. e la Giessegi S.p.A.

Sempre nello stesso anno il Gruppo Valentini acquisisce Confalonieri S.p.A. (impregnazione e decorazione della carta) e Fia S.p.A. (bordi ed accessori per mobili).

2004: Cartiere di Guarcino S.p.A. investe sul sistema di recupero della materia prima dalle acque di processo attraverso l’istallazione di particolari filtri, ottenendo maggiore efficienza e maggiore stabilità qualitativa.
Inoltre, attraverso degli speciali filtri a sabbia è stata migliorata la qualità dell’acqua in ingresso utilizzata nel processo di produzione.
Sempre nello stesso anno è stato implementato un servizio tecnico commerciale (Technical Customer Service) volto ad avere un maggiore contatto con il cliente, che da allora trova risposta alle proprie domande, soluzioni alle eventuali problematiche insorte nell’utilizzo della carta , nonché una consulenza sui prodotti tendenti all’innovazione.

2005: Cartiere di Guarcino S.p.A. investe sulla Paper Machine 1, istallando calandre di ultima generazione, e così garantendo sia la produzione di carte monolucide che mat on line.

2006: La Società intraprende, attraverso una new company dedicata BEG S.r.l. ,in collaborazione con una società leader nel settore energetico, la realizzazione di un impianto di cogenerazione di energia elettrica e termica. Il valore dell’investimento è di oltre 20 milioni di euro.

2007: La Società inizia un’azione di penetrazione di nuovi mercati, prima in Europa, poi nel bacino del mediterraneo e nel corso degli ultimi due anni nel mercato statunitense e russo oltre che in alcuni paesi dell’est.

2008: Cartiere di Guarcino S.p.A. ha apportato modifiche sulla PM1 per produrre i piccoli lotti (2/3 tonnellate). Sempre nel corso dello stesso anno la Società si è dotata di una serie di strumentazioni di laboratorio, grazie alle quali ha potuto intraprendere una fase di sperimentazione nel settore del “flooring paper”.

2010: Entrerà in funzione l’impianto di cogenerazione di energia elettrica e termica alimentato a biomasse.

2011: Cartiere di Guarcino procede nella sua politica di espansione avviando la seconda linea di produzione a giugno 2011.
La capacità complessiva dello stabilimento arriva così a circa 50.000 tons anno.